Dakomed

Medicina complementare: incombe l’esclusione dall’assicurazione di base?

Nel dicembre 2021 il consigliere nazionale FDP vallesano Philippe Nantermod ha presentato due mozioni che puntano al seguente obiettivo: far sì che l’omeopatia, ad esempio, non sia più coperta dall’assicurazione sanitaria di base. Intende inoltre chiedere al Consiglio federale di valutare in generale l’efficacia, la funzionalità e la redditività della medicina complementare medica.

  • Mozione 21.4442 di Philippe Nantermod: assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Nessun rimborso per i trattamenti senza efficacia comprovata
  • Postulato 21.4445 di Philippe Nantermod: valutazione della medicina complementare. A che punto siamo dieci anni dopo l’integrazione dei metodi di trattamento della medicina complementare nel catalogo delle prestazioni AOMS

La consigliera nazionale e presidente Dakomed Edith Graf-Litscher si sta battendo nel Palazzo federale per il mantenimento della medicina complementare medica nell’assicurazione di base. «Una prima tappa l’abbiamo raggiunta», dice Edith Graf-Litscher: «Nella sua risposta, il Consiglio federale sostiene la medicina complementare e propone di respingere entrambe le mozioni». Non si sa ancora quando quest’argomento verrà trattato nel Consiglio federale. La Dakomed intraprenderà tutte le misure necessarie affinché anche tali mozioni vengano respinte anche in Parlamento.