Segretariato

Atmosfera armoniosa all’assemblea dei membri

NVS

Sabato 11 maggio 2019 la NVS ha celebrato i suoi 99 anni di vita presso l’Hotel FloraAlpina di Vitznau, sul lago dei Quattro Cantoni, in una degna atmosfera. 

image
In uno splendido scenario: la copresidente e il copresidente della NVS appena eletti, affiancati dal comitato e dal direttore (da sinistra): Johannes K. Brülisauer, Sarah Gotheil, Karin Meile-Schmid, Christian Vogel, R. Renato Kaiser, Fabian Fuhrer, Othmar Gisler, Caroline Büchel e Jan Saner (Foto: Stürmer Foto)

Nel suo discorso di saluto Anita Mehr, la responsabile dei servizi sociali del Comune di Vitznau, ha dato il benvenuto ai numerosi membri e agli ospiti. Lei stessa lavora come terapista complementare e ha sottolineato come il suo paese non solo si trovi in una bella posizione dal punto di vista paesaggistico, ma sia anche un luogo di forza ai piedi del Rigi, la «montagna madre». Questo si è percepito in seguito, visto che l’assemblea dei membri si è svolta in modo molto armonioso e costruttivo.

Anno d’esercizio intenso e coronato da successo
Nella sua relazione Fabian Fuhrer, presidente a interim, ha fatto una retrospettiva su un anno molto intenso, nel quale il comitato si è riunito più spesso del solito. Uno dei motivi sono state le inaspettate dimissioni dalla carica di presidente di Janine Breetz, avvenute nel corso dell’anno per motivi personali. All’inizio del 2019 la direzione del segretariato di Herisau è passata inoltre, da Caroline Büchel a Jan Saner. 
La NVS è però anche stata presente a diversi importanti eventi e ha ulteriormente rafforzato la propria presenza nella Romandia. Sullo sfondo delle nostre due professioni naturopatia e terapia complementare, sempre più affermate a livello nazionale, il comitato si è inoltre dedicato a questioni strategiche, con l’obiettivo di costruire ponti all’interno e verso l’esterno. 
Il comitato si è occupato anche di procedure di consultazione su nuove leggi sanitarie in diversi Cantoni, sempre con l’obiettivo di assicurare a terapia complementare e naturopatia l’importanza loro dovuta? e di fare in modo che anche terapiste e terapisti senza diploma federale possano continuare a esercitare la professione. 
Poiché Fabian Fuhrer desidera restare nel comitato, ma vorrebbe dare la priorità alla sua giovane famiglia, ha deciso di non candidarsi per la presidenza della NVS. Il comitato ha comunque deciso che in futuro la carica sia una copresidenza, ripartendo in tal modo il lavoro tra due persone, e quindi con doppie abilità e competenze personali. L’obiettivo è un nuovo vertice dell’associazione con esperienza, know-how e una forte volontà di far progredire l’associazione. Il principio guida che orienta la nostra azione è rappresentare anche in futuro i membri a fronte del settore, degli assicuratori e del mondo politico, con il segretariato come utile piattaforma di servizi.

Finanze sane e nuovi compiti
Per quanto riguarda le finanze il cassiere dr. Renato Kaiser ha potuto riferire come lo scorso anno per diverse poste del bilancio preventivo si sia raggiunto quasi esattamente quanto previsto. Invece dell’utile annuo preventivato di circa CHF 21‘000, è risultata un‘eccedenza di poco più di CHF 40‘000, non da ultimo anche perché i seminari hanno fruttato elevate entrate, grazie alle accattivanti tematiche selezionate, all’ottima organizzazione da parte del segretariato e, naturalmente, alle numerose/ai numerosi partecipanti. Inoltre la newsletter ha generato ulteriori entrate pubblicitarie. Anche dal punto di vista delle spese la direttrice Caroline Büchel e le collaboratrici del segretariato hanno tenuto sotto controllo le finanze, motivo per cui il cassiere ha espresso loro il proprio ringraziamento, cui si è aggiunto quello del pubblico in forma di lungo applauso. 
Il 2019 sarà invece un anno di investimenti, come si nota nel bilancio preventivo in cui è iscritta una perdita di circa CHF 60‘000. I membri presenti hanno approvato all‘unanimità bilancio preventivo e quote associative annuali invariate.

Uniti con forze vecchie e nuove
Prima della trattanda «Elezioni», il presidente a interim ha ringraziato di cuore la presidente dimissionaria Janine Breetz, che era stata eletta nel 2015 a membro del comitato e nel 2016 a presidente. Tra le sue priorità durante il suo periodo in carica ci sono stati la promozione delle rappresentanze a livello regionale, in particolare nella Romandia, e il rafforzamento dei collegamenti con le altre organizzazioni professionali. A sua volta Janine Breetz ha ringraziato il comitato risp. il presidente a interim ed è stata salutata con un caldo applauso. 
Successivamente si è svolta la periodica rielezione di quattro membri del comitato per tre anni, che sono stati confermati all‘unanimità, e infine l’elezione della nuova presidenza. 

Dopo l’approvazione all‘unanimità della proposta copresidenza, siamo lieti di presentare il duo appena eletto, composto da Caroline Büchel e Othmar Gisler.
Caroline Büchel è stata per quattro anni direttrice della NVS. All’inizio del 2019 si è messa in proprio, realizzando un sogno a lungo coltivato. Dopo aver acquisito esperienza a livello politico come municipale, nel prossimo autunno sarà candidata per il Consiglio nazionale per i liberali ecologisti (Umweltfreisinnige) del Canton San Gallo e arricchirà la NVS con la sua grande esperienza. 
La affiancherà con la sua competenza specialistica Othmar Gisler, che dal 2002 gestisce in proprio con la sua partner un ambulatorio a Lucerna, dove lavora come terapista per MTC e Shiatsu, essendo titolare di entrambi i diplomi federali. Inoltre è specialista in costellazioni sistemiche, coaching e supervisione.

Con queste due personalità siamo convinti di aver fatto la scelta giusta per far progredire l’associazione.