Politica

L'organizzazione mantello della medicina complementare respinge l'iniziativa popolare federale «Sì a una naturopatia indipendente»

Dakomed

Un comitato guidato dal naturopata Daniel Trappitsch ha lanciato l'iniziativa popolare federale «Sì a una naturopatia indipendente«». La Cancelleria federale ha sottoposto a verifica preliminare la petizione. Il comitato ha tempo fino al 25 aprile 2024 per raccogliere le 100.000 firme necessarie. Pur sostenendo singole richieste dell'iniziativa che fanno già parte dell'attuale Art. 118a Medicina Complementare e che finora sono state attuate in modo insufficiente, respingiamo chiaramente l'iniziativa popolare.

L'iniziativa contiene richieste che, secondo il comitato della NVS, non sono accettabili così come sono, poiché contengono errori e incoerenze e sono in gran parte incompatibili con le strutture democratiche e federaliste di questo Paese. Né la NVS, né l'Oml MA e l'OmL TC, responsabili degli esami federali, né la federazione per la medicina complementare Fedmedcom, che rappresenta i promotori dell'iniziativa popolare "Sì alla medicina complementare" svoltasi con successo nel 2009, sono stati coinvolti nella stesura del testo o nella preparazione dell'iniziativa.

Appoggiamo pienamente la presa di posizione molto ben fondata redatta dalla Fedmedcom a riguardo dell’iniziativa.

> al parere